//Ariana Kim

Ariana Kim

VIOLINO

The New York Times parla di Ariana Kim in questi termini: “…la creazione del filo conduttore musicale di Ariana Kim è di inestimabile integrità ed eleganza.” “…ha suonato con il tocco dell’anima” La violinista, cresciuta nel Minnesota, ha debuttato con un recital a New York alla Carnegie Weill Hall nel 2008 ed insegna come professore alla Cornell University. A 16 anni, Ariana ha fatto il suo debutto con la St. Paul Chamber Orchestra e a 24 è stata nominata Primo Violino della Filarmonica della Louisiana a New Orleans e da allora è diventata una dei violinisti più apprezzati della sua generazione.

Fa parte di vari gruppi da camera tra i più importanti in America come gli acclamati New Yorker che hanno fatto il loro debutto internazionale al John Cage Festival di Berlino e Aizuri Quartet, quartetto d’archi attualmente in residence presso il Curtis Institute di Philadelphia e The Knights, un collettivo musicale eterogeneo di New York che esegue programmi che vanno dalla musica per quartetto d’archi alle melodie bluegrass, alla musica popolare del Medio Oriente, ai grandi capolavori delle orchestre da camera del 20° secolo. Nel gennaio del 2015 ha pubblicato il suo settimo album, The ground beneath our feet, una raccolta di esibizioni dal vivo di un recente tour negli Stati Uniti per la Warner Classics, su cui Ariana è solista in duo su musiche di Steve Reich per due violini e archi, al fianco di Guillaume Pirard; quel disco e quel brano in particolare hanno riscosso un tale successo di pubblico e un apprezzamento dalla critica che è stato scelto come uno dei “Songs We Love” di NPR per il 2015. La Chamber Music Society del Minnesota sta preparando per il loro 25 ° anniversario, l’uscita di un nuovo album live compilation, con un elenco di illustri artisti ospiti tra cui il pianista Leon Fleisher, il violista Nobuko Imai e Ariana Kim. Attualmente Ariana risiede a New York City, dove ha ricevuto il diploma di dottore in Arti Musicali della Juilliard School sotto la guida di Robert Mann. I suoi più recenti impegni hanno incluso la prima mondiale di Peter Child’s “Afterglow” per quartetto d’archi e fiati eseguite presso il MIT, una nuova opera da camera “Thomas Paine in Violence”, scritto da Paul Pinto, un tour europeo con The Knights, e un recital con Brooklyn Rider presso l’American Academy a Roma. Il suo CD Evanescence del 2015 che presenta opere per violino solo, è stato scritto esclusivamente dalle compositrici americane più famose tra cui Ruth Crawford Seeger, Augusta Read Thomas e Jennifer Curtis.

mcf 2017-06-09T20:10:15+00:00